Corsi

Prova gratuita di stretching posturale – martedi 6 febbraio h. 19.00

Esistono 3 tipi di stretching

Lo stretching dovrebbe caratterizzare l’inizio e la fine di qualsiasi workout poiché serve a preparare il corpo allo sforzo e al tempo stesso lo aiuta nella fase conclusiva di defaticamento.

Non esiste tuttavia un solo tipo di stretching visto che se ne possono distinguere almeno 3: si tratta dello stretching attivostatico e posturale, ognuno caratterizzato da principi specifici e ovviamente benefici differenti.

I nomi ne suggeriscono le peculiarità: lo stretching attivo implica il movimento e agisce sulla flessibilità più dinamica del muscolo, quello statico non comporta alcun moto e fa bene alla flessibilità rigida, quello posturaleallunga le articolazioni e aiuta a ristabilire l’assetto fisiologico del corpo nella sua totalità.

Benefici
Lo stretching posturale può essere assimilato alla ginnastica posturale e consiste in una serie di allungamenti volti a migliorare la mobilità articolare, la postura e l’equilibrio.

Praticato con costanza permette di eliminare dolori alle articolazioni e alla schiena, oltre ad alleviare problemi più seri quali scoliosi, lordosi, sofferenze al menisco e così via.

—-

PAOLO CINELLI

Operatore massaggio sportivo, Istruttore ginnastica posturale iscritto all’Albo Nazionale dei Tecnici Sportivi matricola 118183

RIEDUCAZIONE PSICO-FISICA

  • Sessioni individuali e di gruppo di ginnastica posturale
  • Trattamento Dexma
  • Trattamento Thai
  • Trattamento Olistico
  • Trattamento sportivo
  • Trattamento pre-gara e post-gara
  • Trattamento relax
  • Trattamento decontratturante
close
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Rimani sempre aggiornato
sulle nostre proposte e attività
Privacy *